Cosa proponiamo

 Iniziative Anno 2019

Anni Precedenti

Galleria Fotografica

 

28 settembre-1 Ottobre 2019 - Matera

Raggiungeremo Matera cogliendo l’occasione per visitare altre interessanti località lungo il percorso ed aventi pure intrecci con la storia bresciana quali le soste di Fano e di Rimini

Essendo già stata raggiunta (ad oggi 28.06) la quota di adesione riservata ai soci, nuove iscrizioni si accettano CON RISERVA E IN LISTA DI ATTESA. Ai nominativi iscritti in tale lista sarà comunicato entro il 20 luglio se si saranno liberati dei posti per un minimo di ripescaggio.


 

Domenica 9 Giugno 2019 - Asola (MN)

Giornata di approfondimenti culturali nella deliziosa cittadina mantovana.

Lunedì 20 maggio 2019 - Chiesa di S.Giuseppe, Brescia

Commemorazione soci defunti e Mons. Fappani

 

Sabato 11 Maggio 2019 - Ritorno in Milano e area monzese
RINVIATA ad OTTOBRE per presenziare alla ricorrenza del 100° dalla morte di Gian Giacomo Morando(22-ottobre 1919)

Palazzo Morandi, Galleria Poldi Pezzoli, Villa Reale a Monza, villa Litta Modigliani, villa Mirabello

Giovedì 9 e 16 Maggio 2019, ORE 17:30 - Salone Mario Piazza della fcb

Sabato 18 Maggio 2019, ORE 15:00 - Pinacoteca Tosio Martinengo

La Moda nell'Arte e l'Arte nella Moda

Due lezioni della dott.ssa Barbara D'Attoma in preparazione della visita guidata ni sabato 18 maggio.

 

Giovedì 11 aprile 2019, ORE 17:30 - Salone Mario Piazza della fcb

Conferenza: Padre G.F. Benigni da Pralboino
relatore: Sandro Guerrini

Mercoledì 10 aprile 2019, ore 17:30 - Salone Mario Piazza della FCB

In occasione del 500° della morte di Leonardo:
“Leonardo da Vinci anatomista”.Conferenza del prof. Luigi Rodella, Univ. Statale Bs.

(a cura delle 2 Associazioni Amici della F.C.B.)

 

Sabato 6 Aprile 2019 -

Viaggio studio nel Lodigiano

 

Venerdì 29 marzo 2019, ore 17:30 - Salone Mario Piazza della FCB

In occasione del 500° della morte di Leonardo: “Leonardo tra città e contado”
F.Troletti ”Leonardo in città; S. Albini “Il mancino Leonardo tra acque e monti”.

(a cura delle 2 Associazioni Amici della F.C.B.)

 

Sabato 23-Domenica 24 marzo 2019 - Leno, Montichiari, Lonato ecc.

Giornate FAI di Primavera

 

Giovedì 21 marzo 2019, ore 17:30 - Salone Mario Piazza della FCB

G.P. Brogiolo (archeologo) “Archeologia delle comunità storiche del Bresciano"

(a cura delle 2 Associazioni Amici della F.C.B.)

 

Domenica 3 marzo 2019 - ore 10:00, Lograto

Assemblea annuale dei soci

Giovedì 28 Febbraio 2019, ore 15.30-19.00 – salone M. Piazza presso la FCB
Guida alla mostra: Gli Animali nell'Arte dal Rinascimento a Ceruti
Introduzione e guida del dott. Davide Dotti, curatore della mostra    
Invito>>
    Foto>>   FotoReport>>

Altre proposte,

previsioni per il 2019

 Per prepararci al 2019, da non trascurare MATERA e le mete extra europee (le quotazioni di partecipazione le dobbiamo all’assist del ns Vincenzo Rampinelli) quali possono essere: - la Gran Bretagna (dopo la Brexit, la GB, se non proprio meta extraeuropea, la collocheremo extra Schengen). Lì siamo intrigati ad arrivarci anche per ammirare opere d’arte che un tempo erano sul territorio bresciano, oltre ovviamente ad altro di elevato interesse come Londra (al Britisch Museum comunque un’apposita sala è dedicata alla pittura bresciana, al Brompton Oratory il rilevante paliotto ed altre opere provvidenzialmente recuperate dalla demolita chiesa di S.Domenico a Brescia, per non parlare di quanto vi è nell’Albert and Victoria Museum), Oxford, Cambridge, Lincoln, Chester,York e, verso la Scozia, la monumentale cattedrale di Durham ed il suo centro storico in cui è inserita, il grandioso Vallo di Adriano, l’affascinante Edimburgo ed altro ancora che, una volta volati colà, non ci faremo sfuggire. Il tutto in 6 giorni per 1.500/1.700 € se in almeno 40 adesioni (extra a parte, quali camere singole, ecc.). - San Pietroburgo-Mosca. 8 giorni prevedendo sui 2.000 €, se in almeno 40 partecipanti. Sicuramente una sosta di riguardo la riserveremo al “Ritratto di gentildonna” del Correggio (Antonio Allegri) mirabilmente esposto all’Hermitage che, dapprima il Longhi (diga gnent) e più recentemente anche altri (Ph. Daverio) e modestamente pure noi addirittura poco prima di lui, non poche volte sostenemmo essere proprio il ritratto di Veronica Gambara, fra i più belli di tutto il Rinascimento: così parlò il prof. Giuseppe Adani, il ns esperto su quel pittore, che nacque nel 1439 a Correggio (Re), quindi “suddito” di Veronica avendo ella governato quel piccolo Principato per 32 anni dopo la morte del suo amato Giberto (Giberto X Principe di Correggio). Essendo stata una delle donne più colte del suo tempo, sicuramente ispirò il pittore per i tanti dettagli leggibili in quel quadro, in particolare la scritta greca “NEPENTHES” sulla ciottola che tiene in mano (perfino oggi, ma in quel tempo ancor meno, ben pochi letterati conoscevano il greco, ma Veronica, si) e pertanto il cerchio si chiude anche interagendo con altre presenze leggibili nel ritratto come il cordone di terziaria francescana-e Veronica lo era- i significati sottesi dei nodi costituenti il suo copricapo significanti i problemi che doveva affrontare, rimasta vedova, nel governare il Principato e la sua famiglia (con figli da posizionare in ranghi compatibili allo status gentilizio del casato d’appartenenza in un contesto di turbolenze ai suoi confini territoriali). Alle pagine204-205 del prestigioso volume “FASTI E SPLENDORI DEI GAMBARA”, promosso dall’Associazione nel settembre 2010, se ne legge la dettagliata analisi del ritratto con i relativi riferimenti riguardanti la personalità e la cultura di Veronica che la fanno identificare con tutta una serie di dati oggettivi alla gentildonna raffigurata nel quadro del Correggio. .